Terminologia con SDL Multiterm

Come creare e gestire i tuoi database terminologici

Cosa significa creare un database terminologico?

Creare un database terminologico significa raccogliere, ordinare, classificare e salvare una lista di termini specializzati.

Può essere creato in base a un progetto, a una particolare specializzazione o a un cliente.

A cosa serve un database terminologico?

Il traduttore lavora con tanti termini, tutti i giorni, che appartengono a diversi settori e clienti.

Nella traduzione specializzata, ad esempio, è fondamentale creare e avere sempre a disposizione delle liste di termini nella lingua source con la rispettiva traduzione, definizione, descrizione, note e -perché no- anche immagini.

Per quanto riguarda invece la transcreation o traduzione per il marketing, sconsiglio l’uso di tool specifici per traduttori professionisti, poiché è un tipo di traduzione creativa, in cui seguire la segmentazione data da un CAT tool o le proposte di un database terminologico potrebbe essere fuorviante.

Usare un database terminologico durante il processo di traduzione

Caricare un TB sul tuo CAT tool mentre traduci non ha davvero prezzo.

Passerai da essere un traduttore con tempi di traduzione normali a scheggia fulminea in un battibaleno.

Come funziona il mio file TB?

Sembra complesso, ma una volta che ci hai preso la mano è davvero molto semplice.

Salva la parola source e la relativa traduzione (anche frasi intere) selezionando i termini e facendo clic su F2.

Nei segmenti seguenti, se compare lo stesso termine salvato in precedenza, il software lo rileva.

Appena digiti la prima lettera del termine in questione, Multiterm te lo propone immediatamente.

Fai clic su INVIO e il gioco è fatto.

Occhio a dove salvi i file

Un consiglio: attenzione a dove (e come) salvi i tuoi database.

Io creo sempre una cartella nuova per ogni TB, poiché ogni volta che apri il tuo file in Studio, si apre anche una serie di altri file.

Credimi, se non li collochi tutti nella loro rispettiva cartella sarà un vero caos!

Può sembrare complesso e frustrante dover imparare l’ennesimo programma informatico nel nostro lavoro… ma credimi, ne vale realmente la pena.

Non solo termini

Il programma consente all’utente di salvare altre informazioni del termine che desidera salvare.

Eccoti una breve spiegazione in immagini di quello che devi fare per creare il tuo fantastico file.

Immagini esplicative su come creare il tuo termbase

Cattura
Cattura2

Se il programma non ti mostra subito la cartella in cui verrà salvato il database, prova a guardare in Unità C, Documenti, Studio 2021 (o la tua versione del software), Termbase.

Cattura3
Cattura4
Cattura5
Cattura6

In questo punto non scordarti di inserire anche la lingua di destinazione.

Cattura8

Qua puoi aggiungere tutti i campi che desideri: definizione, contesto, web, descrizione, genere grammaticale, e perfino “immagine”, in cui puoi allegare una foto del termine che apparirà nel tuo termbase.

Basta fare clic su Properties e scegliere l’estensione di file che allegherai (se si tratta di una immagine, sarà MULTIMEDIA).

Cattura9

Seleziona tutti i campi creati nella finestra precedente, poi Term Level (sopra a sinistra) e infine Add.

Cattura10

Grandioso, vero?

Se hai delle domande, scrivimi sotto nei commenti, oppure inviami una mail.

Ti risponderò in tempo record, promesso 😉